La convenzione fornitore

E’ lo strumento di base necessario per avviare la collaborazione con BCC Lease.

Perché serve:

In ogni rapporto fra Società è opportuno avere un documento che regoli doveri, aree di competenza responsabilità di fronte al comune cliente o fra le parti. Questo aiuta nell’anticipare e risolvere  nel caso in cui emergano,  problemi e controversie, che in rapporti di affari possono naturalmente esistere e che è bene prevedere e regolare in anticipo in modo equilibrato fra i potenziali partners.

Oltre a ciò, nel caso di attività con una società finanziaria, specie dall’uscita del decreto legislativo 141 dell’Agosto 2010, è indispensabile,  per poter operare con la stessa, una convenzione scritta.

Infatti, le norme contenute nel DLGSL 141 regolano – fra le altre cose – l’attività dei soggetti che possono promuovere e concludere operazioni finanziarie con la clientela. Si tratta in genere di attività riservate a soggetti iscritti ad appositi albi (Banche, Intermediari Finanziari, Agenti e Mediatori Creditizi) con regole e controlli piuttosto stringenti, trattandosi di attività delicate e sensibili.

L’attività finanziaria svolta con fornitori è espressamente esclusa da questo insieme di norme, a due condizioni:
  • Che sia svolta esclusivamente in favore di beni direttamente commercializzati dal fornitore stesso, per evitale possibili elusioni rispetto all’iscrizione all’albo (reato penale di esercizio abusivo di attività finanziaria);
  • Che sia svolta in presenza di un accordo scritto (convenzione).
Quali aspetti regola:

La convenzione BCC Lease standard, che rappresenta l’accordo base di riferimento per tutte le nostre attività, regola:
  1. La procedura di presentazione delle domande e le relative modalità di risposta;
  2. Le modalità e le condizioni base della vendita dei beni a BCC Lease;
  3. Gli aspetti di garanzia sui beni, antinfortunistici e relativi alla manutenzione;
  4. Gli aspetti di chiusura contratto (eventuale ritiro beni e loro riacquisto ove previsto);
  5. Alcuni aspetti riferiti a specifici adempimenti di Legge, ed in particolare la riservatezza dei dati e privacy, il codice etico, le norme antiriciclaggio.
  6. I casi e le modalità di risoluzione della convenzione.