[25/07/2013] News
Iccrea BancaImpresa sale a bordo di Car Server
Iccrea BancaImpresa entra nel capitale sociale di Car Server e diviene socio al 20% nella prima società di noleggio di flotte aziendali a capitale interamente italiano. L’operazione prevede un investimento complessivo di 10 milioni di euro ed una partnership commerciale.
 
L’ingresso di Iccrea BancaImpresa, quale banca per lo sviluppo delle imprese clienti del Credito Cooperativo, consente a Car Server di dare il via ad un aumento di capitale che aprirà ulteriori prospettive di sviluppo e consentirà nuovi, importanti investimenti: il parco macchine a disposizione delle aziende clienti, che già conta oltre 25.000 veicoli, potrà essere ampliato per infondere ancora più spinta alla crescita di Car Server, che negli ultimi anni ha fatto registrare fatturati in costante aumento.
 
La partnership con Iccrea BancaImpresa, che sarà rappresentata nel Consiglio di Amministrazione della società di Reggio Emilia, offre anche interessanti opportunità commerciali. L’accordo prevede per la rete delle Banche del Credito Cooperativo la possibilità di proporre alla propria clientela soluzioni per il noleggio a lungo termine di flotte aziendali, aumentando così la gamma dei servizi offerti. Car Server potenzierà allo stesso tempo la sua presenza sul territorio nazionale con una copertura capillare: accanto alle attuali 20 filiali dirette potrà contare anche sulla rete degli sportelli delle BCC. L'accordo si rivela dunque di strategica importanza sia per Car Server sia per il sistema del Credito Cooperativo.
"Come banca focalizzata sulle PMI, l'alleanza con Car Server ci consente di allargare la gamma di servizi e prodotti nel segmento auto offerti alla clientela del Credito Cooperativo - ha dichiarato il Direttore Generale di Iccrea BancaImpresa Enrico Duranti - Siamo particolarmente orgogliosi di poter contribuire allo sviluppo di un'ottima azienda mantenendone la proprietà in Italia".
IBI si è rivelato il partner ideale poiché ha permesso una solida iniezione finanziaria senza rinunciare ai valori fondanti di Car Server: le persone, la vicinanza al cliente, il rispetto per i lavoratori. "Siamo una Spa che lavora con le aziende con grande efficienza secondo i principi di mercato, ma non vogliamo dimenticare il tessuto cooperativo su cui poggiamo – commenta Agostino Alfano, presidente di Car Server e Amministratore Delegato del C.C.F.S., il Consorzio Cooperativo Finanziario per lo Sviluppo, ente fondatore e socio di riferimento della società. “Scelte diverse come fondi di investimento o finanziarie – prosegue Alfano - non ci avrebbero garantito la stessa coerenza sui valori veri della cooperazione nei quali ci riconosciamo".
"È un risultato lusinghiero sul quale abbiamo lavorato a lungo - afferma Giovanni Orlandini, Amministratore Delegato di Car Server - che ci consentirà di affrontare con ottimismo i traguardi di crescita che ci siamo proposti per il futuro. Con questa logica di interscambio, finanziario e commerciale, l'unione delle nostre forze produrrà effetti positivi esponenziali, ben al di là della mera sommatoria delle singole parti. E ci consente di mantenere uno dei capisaldi aziendali: il capitale al 100% italiano".
Advisor dell’operazione è stata Scouting Spa. L’accordo fra Car Server e IBI è una delle prime esperienze concrete nel mondo della cooperazione unita.